Colui che non ha terra sotto ai piedi 2024-05-27T09:36:02+02:00

COLUI CHE NON HA TERRA SOTTO I PIEDI

Festival sul paesaggio
Arte, musica e teatro
14 – 15 – 16 giugno 2024

Stazione dei treni – Marano Vicentino (VI)
a cura di Folà, Tipi Strani e Casa Capra

con la collaborazione di
Comune di Marano, Rosa Parks, ProMarano, Sciao, Grafiche Marcolin
Grafiche di Studio Supernulla, disegno di Miriam Elettra Vaccari

-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-
“Colui che non ha terra sotto i piedi” è un festival di tre giorni nel secondo weekend di giugno, sostenuto dal Comune di Marano Vicentino, il cui centro sarà la piccola stazione ferroviaria del paese. Nella distesa di campi, case e capannoni, questo luogo sarà un centro – abbastanza ipotetico – animato da mostre, concerti, spettacoli teatrali e presentazioni sul tema del paesaggio nella periferia diffusa.
Folà, Tipi Strani e Casa Capra sono tre realtà associative che operano nel territorio Altovicentino nell’ambito delle arti visive, della sperimentazione artistica e dei laboratori partecipati. Dietro a questo festival ci sono loro, ma anche davanti poiché espongono qui per la prima volta assieme.
-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-

VENERDÌ 14 GIUGNO
18:00

Inaugurazione mostra con autori e autrici
Colui che non ha terra sotto ai piedi

Mostra collettiva di Roberto Zanini, Kadez e Gianni Tiele, Jacopo Ranzato, Miriam Elettra Vaccari, Davide Gasparin, Saverio Bonato

20:30
Dizionario del Nord-Est
Talk con Stefano Allievi, modera Nicolò Filippi
21:30
Spostamenti. Testi da Vitaliano Trevisan
Lettura scenica di Pino Costalunga, con la collaborazione di Nicolò Filippi e Martina Marangon
23:00
Ellis
Dj set INDIfferente
-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-
SABATO 15 GIUGNO
16:00

Foreste Elettriche. Esplorazione guidata dei paesaggi elettromagnetici.
Workshop in 3 turni per ascoltare il paesaggio a cura de L’impero della Luce. (fino alle 18.00)
18:30
Antichi maestri. Storie periferiche
Lettura scenica di Pino Costalunga, con la collaborazione di Nicolò Filippi e Martina Marangon
19:00
Nei luoghi della stampa
Dimostrazione di stampa a caratteri mobili e linoleografia a cura di Tipi Strani e Folà (fino alle 21.00)
21:00
L’impero della luce. Electric Current Orchestra
Concerto live
Falive. Improvvisazioni somatiche ed elettroacustiche – CALL PER PARTECIPARE
Musica e performance live
Djudzu
Dj set
-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-
DOMENICA 16 GIUGNO
17:00

Gathering Landscapes. Dialoghi e pratiche sui paesaggi a cura di Ife collective

18:30
Leogra. Eredità di un paesaggio
Presentazione del libro con autori e autrici
Andrea Colbacchini, Chiara Spadaro, Marta Tasso e Marta Pascolini
20:30
Par riváre chi
Monologo dialettale con lupo, di e con Davide Dal Pra

INGRESSO LIBERO
Durante il festival è garantito il servizio cucina e bar