Allora!

Allora!

ALLORA!
24.10.-04.11.2015

Partimmo da Schio, Vicenza, e ci portarono a Ranica, Bergamo, Qui, dopo che compimmo il nostro lavoro venimmo abbandonati, soli, con noi stessi. Poi ci ritrovarono, invecchiati, malconci, ma ancora con un nostro fascino, Così ci presero, e ci riadattarrono, cambiarono il nostro ruolo, Ne fummo felici, in parte. Ora siamo qui, ancora noi, giusto un pò cambiati, con altro da fare e altro da dire, E molto altro da raccontare, Ancora.

E’ tra un qui e un là, tra un passato ed un presente, in un continuo tentativo di esserci e di riprovarci, ovunque, che nascono le due mostre personali di Saverio Bonato e Giammarco Cugusi.
In Via Giambellino 16 a Schio la video installazione àncóra qui di Saverio Bonato illuminerà la buia strada della cittadina cercando di mettere l’accento su quella convivenza insita all’interno della parola “ancora”, termine che indica staticità e volontà di andare oltre allo stesso tempo. Riprovarci, ancora, qui, perchè Bonato è nato a Schio e il suo è il primo progetto all’interno di uno spazio da lui ideato che nasce dalla volontà dell’artista di portare il dinamismo dell’arte contemporanea tra le mura di casa.
Sono invece reduci da un lungo viaggio gli elementi che Giammarco Cugusi riporterà all’interno della Fabbrica Saccardo. Riporterà, ancora, qui, perché gli elementi che l’artista bergamasco ha rinvenuto all’interno di uno stabilimento tessile nel suo paese di origine sono stati prodotti all’interno della fabbrica vicentina. Il riadattamento ad opera d’arte di queste bobine industriali racconta il viaggio di questi oggetti, ci mostra il loro cambiamento e ci parla di tempi e luoghi in un continuo scambio tra un qui e un lì, tra un adesso ed un prima.


Giammarco Cugusi / Bergamo 1991.

Si laurea in arti visive e dello spettacolo presso l’università IUAV di Venezia. Attualmente frequenta un master in Fine Arts presso KASK & Konservatorium di Gent. Vive e lavora tra Gent, Bergamo e Venezia. 

2018-01-16T17:42:18+00:00